Aprovati dal CIPE sette nuovi contratti di filiera

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Forum di documentazione su economia, statistica, politica agraria, sociologia rurale, marketing e mercato delle commodity agricole, estimo rurale, ecc. .


Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 1280
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Aprovati dal CIPE sette nuovi contratti di filiera

Messaggio da admin » 28 nov 2014 14:52

COMUNICATO STAMPA

CIPE, MIPAAF: APPROVATI SETTE NUOVI CONTRATTI DI FILIERA
PER 130 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI


Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che nel corso della riunione di ieri del CIPE sono stati approvati sette nuovi contratti di filiera, per un volume complessivo di investimenti di oltre 130 milioni di euro e assegnati ulteriori 40 milioni di euro del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca (FRI) della Cassa depositi e prestiti S.p.A. necessari per completare il finanziamento dei contratti.
Le fonti di finanziamento sono costituite da 62 milioni di euro del FRI della Cassa depositi e prestiti, 2 milioni di euro di fondi Mipaaf, 1,8 milioni di euro di cofinanziamento regionale, 2,4 milioni di euro di finanziamento bancario ordinario, e altri mezzi propri per 4,5 milioni di euro.
I programmi di investimento riguardano le produzioni ortofrutticole destinate al consumo fresco, la filiera vitivinicola,quella zootecnica, i comparti uova e latte, la filiera dei foraggi, la filiera florovivaistica e quella dei prodotti biologici.

“Attiviamo oltre 130 milioni di euro di investimenti per 7 contratti di filiera – ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina –, che coinvolgono 2mila produttori agricoli per un valore della produzione a regime di 500 milioni di euro. Le decisioni del Cipe fanno parte di un lavoro organico e concreto del Governo a supporto al Made in Italy agroalimentare e florovivaistico, toccando comparti strategici e dando risorse per favorire la crescita e la creazione di nuova occupazione. Puntiamo anche sull’innovazione dei processi e sull’ottimizzazione di alcuni passaggi che renderanno maggiormente competitive le imprese coinvolte”.

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Ufficio Stampa, 11.11.2014
Bloccato

Torna a “Economia e politiche agricole italiane e dell'UE | News, articoli”