Decreto SISTRI - Soddisfazione di Agrinsieme

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Archivio di notizie e comunicati relativi a leggi riguardanti l'agricoltura, il paesaggio, la forestazione, l'ambiente, i consumatori, la concorrenza, la privacy, la libera professione, il lavoro agricolo, i contratti di lavoro, ecc.


Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 1001
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Decreto SISTRI - Soddisfazione di Agrinsieme

Messaggio da admin » 26 mag 2014 17:04

DECRETO SISTRI: SODDISFAZIONE DI AGRINSIEME PER ESONERO IMPRESE AGRICOLE

Roma, 25 aprile 2014 – E’ stato emanato il primo decreto attuativo delle disposizioni sul Sistri, introdotte dal DL 101/2013, convertito nella Legge 125/13; Agrinsieme (il coordinamento tra Cia, Confagricoltura ed Alleanza delle Cooperative) esprime soddisfazione per le decisioni assunte dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, sulla semplificazione degli adempimenti, tenendo conto delle peculiarità del settore agricolo. “È un risultato di grande importanza - ha commentato Agrinsieme - che mette in evidenza l'attenzione del ministro, il cui lavoro ha consentito il raggiungimento di questo risultato”.

“L’aver escluso dal Sistri i produttori di rifiuti pericolosi derivanti da attività agricole ed agroindustriali con meno di 10 dipendenti e (indipendentemente dal numero dei dipendenti) gli Enti e le imprese di cui all’art. 2135 del Codice civile che conferiscono i propri rifiuti nell’ambito dei circuiti organizzati di raccolta, è un segnale – ha osservato Agrinsieme - fortemente positivo”.

“Si permette così - ha concluso il coordinamento tra Cia, Confagricoltura ed Alleanza delle Cooperative - di proseguire, da una parte nel percorso di semplificazione nella gestione dei rifiuti e, dall’altra, di valorizzare i sistemi virtuosi esistenti, legati al concetto dei circuiti organizzati di raccolta. Il settore agricolo, infatti, non si esime dalla tracciabilità dei rifiuti, ma ha necessità che la stessa sia adattata alle esigenze operative dell’attività”.

Comunicato di Confagricoltura, del 25 aprile 2014.
Bloccato

Torna a “Leggi e decreti per agricoltura e paesaggio | News, articoli”