Convalida documenti di accompagnamento vino per posta pec

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Archivio di notizie e comunicati relativi a leggi riguardanti l'agricoltura, il paesaggio, la forestazione, l'ambiente, i consumatori, la concorrenza, la privacy, la libera professione, il lavoro agricolo, i contratti di lavoro, ecc.


Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 1001
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Convalida documenti di accompagnamento vino per posta pec

Messaggio da admin » 15 lug 2014 15:53

COMUNICATO STAMPA

MIPAAF, VINO: VIA LIBERA ALLA CONVALIDA DEI DOCUMENTI
DI ACCOMPAGNAMENTO TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA


Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che è stato firmato dal Capo dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari il decreto per la convalida dei documenti di accompagnamento vitivinicoli tramite la Posta Elettronica Certificata.
Il decreto dipartimentale sarà pubblicato sul sito internet del Ministero - sezione Controlli - Ispettorato centrale repressione frodi - ed entrerà in vigore il 1° settembre 2014.
Si tratta di una nuova e più agevole modalità di convalida che viene messa a disposizione degli operatori vitivinicoli e si aggiunge ai sistemi già presenti (Comune/ICQRF/Microfilmatrice).
In particolare, nel rispetto delle prescrizioni nazionali e dell’Unione europea, con la determinazione del Capo dell’Ispettorato è stata data attuazione a quanto previsto dal Decreto ministeriale del 2 luglio 2013, procedendo a un’ulteriore semplificazione degli adempimenti a carico degli operatori, che potranno convalidare i loro documenti direttamente dal proprio computer, senza doversi recare fisicamente presso gli uffici preposti della Pubblica Amministrazione.
“Il sistema vino in Italia vanta un fatturato complessivo di 14 miliardi di euro ­– ha affermato il Ministro Maurizio Martina – e, lo scorso anno, l’export ha raggiunto i 5 miliardi euro, confermando il nostro Paese primo esportatore mondiale in volume. Proprio per questo è necessario tutelare il settore attraverso una politica di semplificazione burocratica. Il provvedimento, insieme alle misure di Campolibero per il vino, rappresenta un passo significativo in questo percorso”.

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Ufficio Stampa, 18.06.14
Bloccato

Torna a “Leggi e decreti per agricoltura e paesaggio | News, articoli”