Rassegna Stampa: Alcuni articoli recenti sulle tematiche tecniche e burocratiche del ripristino post-sisma CentroItalia

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Forum di discussione e documentazione sulle tematiche tecniche e normative, con particolare riferimento all'agricoltura, riguardanti il ripristino post-sisma delle zone rurali del CentroItalia interessate dal terremoto dell'Autunno2016.


Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 967
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Rassegna Stampa: Alcuni articoli recenti sulle tematiche tecniche e burocratiche del ripristino post-sisma CentroItalia

Messaggio da admin » 28 gen 2018 14:31

1) Un sito pubblicato di recente contiene spesso interessanti articoli sulle procedure del ripristino; si tratta di www.sibilla-online.com , che ha anche la seguente pagina sul social-network Twitter https://twitter.com/OnlineSibilla.
Uno degli articoli più recentemente pubblicati tratta della possibilità di una perimetrazione 'leggera' dei centri storici ed abitati rurali storici:
'Centri storici, risuscita la norma per salvarli senza perimetrare': https://sibilla-online.com/2018/01/cent ... rimetrare/

2) Un altro articolo interessante, pubblicato dallo stesso sito di cui sopra, riguarda la questione delle casette abusive, realizzate in molti luoghi come soluzione, specie in ambienti agricoli, per mantenere un contatto con le attività produttive che si svolgono spesso a ridosso delle abitazioni. Le attività agricole comportano di dover tornare spesso a casa per prendere, o sostituire le attrezzature necessarie alle lavorazioni ed altre attività effettuate nei campi coltvati ed è quindi necessario non allontanarsi dal centro aziendale per la necessaria efficienza operativa. Di seguito l'articolo del sito sibilla-online.com, intitolato 'Sanatoria casette, altro pasticcio. [..]' https://sibilla-online.com/2018/01/sana ... arlamento/

Le criticità del decreto 'salvapeppina' le troviamo parzialmente spiegate in questa lettera privata, il cui destinatario pare l'abbia resa pubblica, a beneficio di chi voglia meglio capire la questione https://www.viverecamerino.it/2018/02/0 ... li/670100/

3) La dottrina incomprensibile (ai profani) della sistemazione sismica, che è in corso di applicazione in CentroItalia si basa, fra gli altri, su studi di 'vulnerabilità' degli edifici, in base ai quali se un edificio viene ritenuto per sue caratteristiche vulnerabile al sisma, quando è interamente inagibile, ne viene richiesto l'adeguamento per il 60-80% ai requisiti indicati dalla normativa in vigore per i nuovi edifici, o anche (nei casi più gravi - se molto danneggiato) un adeguamento del 100%; pertanto, in tal caso, esso sarà probabilmente demolito, poiché il contributo statale sarà inadeguato a garantirne la sistemazione. L'intervento quando radicale fa intuire la sussistenza di una rilevante motivazione tecnica, che però non vale per i centri storici, per le chiese, per gli edifici culturali e di tutto quanto possa essere vincolato. Inoltre se un edificio è funzionale ad un'attività produttiva, anche se la zona non è idonea, potrà essere ugualmente ricostruito in tale luogo.
Ma ecco che adesso emerge anche il caso di un edificio, di utilizzo collettivo (una scuola), che pur essendo rimasto illeso durante il sisma ne viene evidenziata la necessità di adeguamento antisismico sulla base di 'studi di vulnerabilità'.
Ovviamente non essendo l'edificio danneggiato non è possibile intervenire, ma sorgono automaticamente interrogativi sugli obiettivi che si vogliano perseguire con la sovvenzione statale del ripristino post-sisma. Infatti mentre è evidente che la gente vive situazioni di disagio, per i danni alle prime, ma anche alle seconde case (che a volte sono di proprietà di persone non propriamente ricche), i soldi stanziati sono finora stati impiegati in grande misura, ma senza ancora arrivare alla sistemazione degli edifici privati.
La storia in oggetto ci giunge attraverso un articolo di VivereCamerino e riguarda una scuola di Fiuminata (Macerata): https://www.viverecamerino.it/2018/01/2 ... ro/669211/

- Alcune incongruenze sono evidenti in questo articolo riguardo un incontro avvenuto il 26/1/2018 a Camerino (Macerata), in cui è intervenuto il locale Sindaco https://www.viverecamerino.it/2018/01/2 ... to/669179/

- Il punto del Commissariato per il Sisma, il 18 gennaio a Pievetorina; parlando di sopralluoghi: 'Oltre 105mila quelli richiesti e oltre 103 mila quelli effettuati. Per quanto riguarda la ricostruzione privata sono 1440 i progetti presentati e 28 milioni di euro le risorse già assegnate.' [..] '377 le assunzioni già effettuate dai Comuni per personale che lavora nella ricostruzione' (tratto da: 'VivereCamerino): https://www.viverecamerino.it/2018/01/1 ... he/668245/
Bloccato

Torna a “Forum Tematiche tecniche del Terremoto nel CentroItalia | News, articoli”