impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Argomenti di riferimento per le discussioni:

Diritto agrario, l'accesso a sovvenzioni e agevolazioni, lavoro in agricoltura, pari opportunità, imprenditoria femminile, economia agraria, statistica agricola, politiche comunitarie.

Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Gabriele(Guest)

impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Messaggio da Gabriele(Guest) »

Ciao a tutti,
sono un ragazzo che si è da poco laureato in economia e sarei intenzionato ad avviare un'impresa agricola in Campania, ma tutti si pronunciano in modo sfavorevole in merito alla mia idea dicendo che con l'impresa agricola come unica attività in una famiglia non ci si vive dignitosamente, ti massacri di lavoro e hai molte probabilità di andare fallito rispetto ad imprese del settore secondario o terziario.
ho provato a fare delle ricerche tramite le associazioni di categoria, ma via mail sono poco disponibili a darmi informazioni in merito al mercato, legislazione,...
ma voi che ci siete dentro, secondo voi il settore risente veramante di così tanti problemi??e secondo voi un ragazzo che a 23 anni decide di intraprendere tale tipo di attività è un "pazzo"?

vi ringrazio anticipatamente

Gabriele
silvano.p(Guest)

Re: impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Messaggio da silvano.p(Guest) »

Ciao, e' difficile risponderti, hai qualche idea su quello che vorresti produrre nell'impresa agricola?
Flegias(Guest)

Re: impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Messaggio da Flegias(Guest) »

Ciao, fai bene i tuoi conti prima d'iniziar l'avventura. non usero' ne toni ctastrofici o trionfalistici ( come tutte le attivita' vi son i vari rischi d'impresa con annessi e connessi ) questa e' una scelta che e' solo tua, ma occhio a farti prender la mano dalla voglia di campagna per poi accorgerti che........be' tanti auguri

p.s. ricorda che l'agricoltura non e' quella che vedi propinata in certi media, quello e' folklore. visita, gira e poi decidi
Bill(Guest)

Re: impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Messaggio da Bill(Guest) »

Ci sono sicuramnete dei settori agricoli più redditizi, ma i prodotti sono soggetti a delle forti oscillazioni di prezzo di anno in anno e contemporaneamente l'imprenditore agricolo non sempre ha l'occhio sulla variazione delle condizioni di mercato.
Credo che la tua preparazione universitaria ti dovrebbe ben predisporre ad affrontare questo genere di problemi, poi ci sono i discorsi delle sovvenzioni che contribuiscono molto a rendere conveniente in certe zone le attività agricole e quindi è necessario conoscerli bene e poi naturalmente le giuste scelte tecniche.
Credo che l'deale sia investire su ridotte superfici, per colture che richiedano notevole specializzazione, ma che forniscano elevati guadagni. non conosco gli specifici settori bene, ma ti consiglierei di sondare: la funghicoltura, la coltivazione di piante medicinali, di piante coloranti per l'industria, o alcune produzoni di qualità locali, ma di nicchia. Inoltre chiaramente prima fai uno studio del mercato del prodotto, della vicinanza dei mercati, della presenza di grossisti che ti possano raccogliere i prodotti e meglio ancora puoi provare a piazzare direttamente il prodotto al dettaglianteper certe specifiche produzioni (es. frutti di bosco: fragoline di bosco, lamponi, per i gelati artigianali  ...conosco una persona che lo ha fatto con successo in agricoltura bio).
ciao
roger(Guest)

Re: impresa agricola...ci si vive dignitosamente?

Messaggio da roger(Guest) »

Ciao a tutti,
sono un ragazzo che si è da poco laureato in economia e sarei intenzionato ad avviare un'impresa agricola in Campania, ma tutti si pronunciano in modo sfavorevole in merito alla mia idea dicendo che con l'impresa agricola come unica attività in una famiglia non ci si vive dignitosamente, ti massacri di lavoro e hai molte probabilità di andare fallito rispetto ad imprese del settore secondario o terziario.
ho provato a fare delle ricerche tramite le associazioni di categoria, ma via mail sono poco disponibili a darmi informazioni in merito al mercato, legislazione,...
ma voi che ci siete dentro, secondo voi il settore risente veramante di così tanti problemi??e secondo voi un ragazzo che a 23 anni decide di intraprendere tale tipo di attività è un "pazzo"?

vi ringrazio anticipatamente

Gabriele
Di dove sei?
Contattami in email roger@people.it
Bloccato

Torna a “Forum impresa e lavoro in agricoltura | Discussioni”