COWM2018: Concluso a Venezia il convegno internazionale per il monitoraggio e per la prevenzione del rischio idrogeolog.

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Questo forum ha l'obbiettivo di fornire un minimo aggiornamento di notizie agricole per tecnici ed operatori del settore agricolo del nord-Italia (Piemonte, Val d'Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino - Alto-Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia - Romagna), particolarmente con riferimento alle sovvenzioni che sono poste a disposizione dalla Comunità Europea.


Non è consentito l'inserimento di annunci.
Rispondi
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 973
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

COWM2018: Concluso a Venezia il convegno internazionale per il monitoraggio e per la prevenzione del rischio idrogeolog.

Messaggio da admin » 02 dic 2018 23:35

Si è concluso a Venezia il Convegno internazionale COWM2018: quattro giorni dedicati alle tematiche della gestione delle acque, del rischio alluvioni e, soprattutto, di quella “intelligenza collettiva” che può rendere ciascuno di noi una efficiente “sentinella dell'ambiente” del proprio territorio.

Il Distretto idrografico delle Alpi Orientali (già Autorità di bacino delle acque interne del Veneto) traccia un bilancio positivo del Convegno, in cui sono state confrontate e analizzate le esperienze di 19 Paesi di tutto il mondo, e dà appuntamento a Venezia per il COWM2020.

L'incontro biennale (il primo fu COWM2016) permetterà di constatare lo stato dell'arte della forma più “democratica” di monitoraggio dell'ambiente e di prevenzione del rischio idrogeologico, che ogni cittadino può incrementare grazie alle tecnologie a basso costo (smartphone, social, chat) oggi a disposizione di tutti.

L'applicazione pratica della “Citizen Science”, al centro di COWM, ha già prodotto effetti positivi nel territorio veneto grazie a una sperimentazione partita già anni fa nel bacino del Brenta-Bacchiglione e il Distretto Alpi Orientali è all'avanguardia nell'attuazione della Direttiva europea 2007/60, che fa testo in materia per tutti i Paesi Ue.

Obiettivo primario e già attuabile è il Bigdata, in materia non solo idrogeologica ma a salvaguardia della biodiversità, che il Distretto sta già attuando grazie a un Progetto Interreg Italia-Slovenia varato proprio il 30 novembre a salvaguardia delle aree protette transfrontaliere, che diverrà tema portante di COWM 2020.

Le “infrastrutture verdi” e le azioni di conservazione e valorizzazione di queste aree rappresentano, infatti, un notevole passo in avanti in vista del progetto generale della “Green Economy” che può essere sintetizzata, in uno slogan, come la “salvezza del Pianeta”.

www.cowm.eu

https://www.facebook.com/COWM-1150291571788931/

https://twitter.com/cowm2018?lang=en

Comunicato stampa inviato il 30 novembre 2018 da COWM citizen observatories 2018 (Ufficio stampa Bruno Stefanat)
Rispondi

Torna a “Agricoltura-paesaggio nord-Italia | News, articoli”