L’Europa premia il progetto LifeHelpSoil

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Agronomia generale, chimica e microbiologia del terreno, tecnica dell'irrigazione, idraulica, meccanica, meccanizzazione agricola, genetica, tecnica delle coltivazioni agricole ed ornamentali floricole, novità recenti sulle organizzazioni di mercato delle colture (OCM).
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 1001
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

L’Europa premia il progetto LifeHelpSoil

Messaggio da admin » 02 dic 2018 23:40

Il 23 maggio a Bruxelles, al Life Award Ceremony 2018 il progetto Life HelpSoil, di cui ERSAF è partner, ha ricevuto il premio come Best Life Project.
Gli Stati membri dell'UE rappresentati nel comitato LIFE hanno individuato i 62 migliori progetti suddivisi nelle azioni LIFE Ambiente, Natura e Clima conclusi nel periodo 2016-2017; tra questi Life HelpSoil nell’azione LIFE Clima.

La selezione dei progetti è avvenuta attraverso una serie di criteri di "buone prassi" tra cui il contributo dei progetti a miglioramenti ambientali, economici e sociali immediati e a lungo termine; il loro grado di innovazione e trasferibilità; la loro rilevanza per la politica e la loro efficacia in termini di costi. A questi criteri si aggiungono altri due elementi indispensabili al processo di valutazione e cioè il piano di comunicazione post-life e l'analisi dei benefici a lungo termine dei progetti, due documenti che vengono predisposti dai beneficiari a conclusione dei progetti con il rapporto finale.

La selezione avviene in due step: i progetti vengono valutati tecnicamente da un gruppo di monitoraggio esterno che fornisce un primo elenco dei "best projects" e poi si passa alla selezione finale ad opera degli Stati Membri.

L'obiettivo del progetto LIFE HelpSoil era di testare soluzioni innovative e dimostrare pratiche di gestione del suolo per migliorare la qualità del suolo, in modo da rendere i sistemi agricoli più resistenti ai cambiamenti climatici. Il progetto copriva l'intera pianura padana (circa 46.000 km2) e le colline pedemontane alpine e appenniniche. Obiettivi specifici del progetto inclusi:

Implementare pratiche per migliorare il sequestro del carbonio organico del suolo, la fertilità del suolo e la biodiversità e proteggere dall'erosione in un certo numero di aziende agricole, con l'obiettivo di aumentare la sostenibilità e la competitività agricola;
Integrare le pratiche di conservazione e le tecniche innovative al fine di aumentare l'efficienza dell'irrigazione, migliorare l'efficienza dei fertilizzanti, il particolare effluente di allevamento e limitare l'uso di pesticidi;
Sviluppare indicatori delle funzioni degli ecosistemi del suolo e nuove tecniche per valutare i benefici ambientali delle pratiche testate dal progetto

“Questo riconoscimento – ha commentato la presidente ERSAF Elisabetta Parravicini - è la migliore conferma del successo e dell'apprezzamento che il progetto Life HelpSoil ha avuto, sia per i contenuti proposti e sia per come è stato condotto e gestito. Particolare gradimento è stato riservato allo sviluppo di best practices altamente trasferibili nel contesto europeo e all'efficacia con cui è riuscito a comunicare e condividere i propri risultati”.

Per saperne di più sul #progetto, visita il sito: www.lifehelpsoil.eu o iscriviti alla newsletter su: http://www.ersaf.lombardia.it/…/newslet ... _fase01.as


Comunicato inviato da Ufficio Stampa ERSAF: Roberto Cremaschi, 28 maggio 2018
Bloccato

Torna a “Agronomia, coltivazioni, produzioni agricole | News, articoli”