Italia Nostra contro lo smaltimento dei fanghi di depurazione urbana sui terreni agricoli - Petizione, invito a firmare

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Politiche per la tutela della biodiversità agraria, politiche per la tutela dell'ambiente agricolo, la coesistenza di zone naturali nel contesto agricolo, l'agro-forestazione, la lotta agli incendi, le politiche forestali.

Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 998
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Italia Nostra contro lo smaltimento dei fanghi di depurazione urbana sui terreni agricoli - Petizione, invito a firmare

Messaggio da admin » 13 giu 2019 11:30

Titolo del comunicato stampa:

Petizione Italia Nostra - No fanghi dei depuratori nei nostri campi

Nelle maglie di una legislazione vetusta, basata sulle limitate conoscenze scientifiche di 40 anni fa, i fanghi dei depuratori delle fognature urbane, anziché essere smaltiti come rifiuto, vengono sparsi sui suoli dove si pratica l’agricoltura. Il “Decreto Genova” varato a seguito del crollo del Ponte Morandi, conferma questa situazione e all’art. 41 fissa limiti assai elevati per alcuni parametri che genericamente includono anche sostanze pericolose per la salute umana e per l’ambiente. I fanghi dei depuratori potrebbero rendere i suoli contaminati e compromettere la qualità degli alimenti, mentre controlli adeguati sono realisticamente impossibili. Tutto questo per permettere di ridurre le spese alle società che gestiscono i depuratori.

FERMIAMO LO SMALTIMENTO SUL SUOLO AGRICOLO DI QUESTI FANGHI PERICOLOSI

VAI SU CHANGE.ORG:

https://www.change.org/p/giuseppe-conte ... tre-tavole

#NOfanghipericolosi #Sìsalute

Per saperne di più leggi il REPORT:

“Documento sullo spandimento dei fanghi derivanti dagli impianti di depurazione biologici delle acque reflue urbane in Italia” (a cura di Giovanni Damiani per Italia Nostra) su https://www.italianostra.org/wp-content ... AZIONE.pdf

ITALIA NOSTRA chiede l’emendamento dell’art. 41 del c.d. Decreto Genova che pone seri rischi ambientali per quanto riguarda la qualità dei suoli agricoli, e quindi degli alimenti e della salute umana e animale. Si sottolinea anche la possibilità di bioaccumulo nei vegetali e dell’aumento delle concentrazioni che si può produrre attraverso le catene alimentari.

ITALIA NOSTRA esprime inoltre il timore che lo smaltimento di tali rifiuti in agricoltura, alle concentrazioni consentite dal “Decreto Genova” compromettano suolo e acque sotterranee al punto di produrre siti potenzialmente contaminati e rientranti nella severa normativa delle bonifiche.

ITALIA NOSTRA ritiene che, anche in considerazione del fatto che l’Unione Europea ha in revisione la propria disciplina in materia, in questi casi estremamente delicati vadano applicati i principi di prevenzione e di precauzione.

ITALIA NOSTRA è favorevole al compostaggio e impiego in agricoltura dei soli fanghi di origine controllata e sicura, come quelli derivanti dall’industria degli alimenti, nell’ottica di strategie di economia circolare.

Comunicato dell'Ufficio stampa Italia Nostra, ricevuto, il 13 giugno 2019
Bloccato

Torna a “Biodiversità e ambiente agroforestale, aree protette | News, articoli”