Bonus verde: comunicati del MIPAAF e di Coldiretti del 20 novembre 2019

Questo è un forum di lettura, ma è possibile anche inserirvi messaggi, sui seguenti argomenti:

Forum di paesaggismo, architettura giardini, territorio, paesaggio, storia dei giardini e del paesaggio, pianificazione territoriale, computer aided design (CAD), Geographic Information Systems (GIS).

Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
Avatar utente
admin
YaBB Administrator
YaBB Administrator
Messaggi: 1078
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: Rome

Bonus verde: comunicati del MIPAAF e di Coldiretti del 20 novembre 2019

Messaggio da admin » 25 nov 2019 16:33

Titolo integrale del comunicato:
BONUS VERDE E INDENNITA’ FERMO PESCA OBBLIGATORIO: BELLANOVA AL TAVOLO CON LE REGIONI ANNUNCIA DUE EMENDAMENTI GOVERNATIVI

“Stiamo lavorando per integrare la legge di bilancio con alcune misure importanti per l’agricoltura. Oltre agli emendamenti parlamentari, abbiamo presentato due emendamenti governativi: proroga del Bonus Verde e indennità fermo pesca obbligatorio”. Lo ha detto la Ministra Teresa Bellanova stamane al Tavolo con le Regioni.
“Nella Legge di Bilancio”, ha proseguito la Ministra Bellanova, “abbiamo riportato l’agricoltura al centro dell’agenda politica ed economica introducendo misure significative: azzeramento delI’Irpef agricola per un valore di 200milioni di euro; 80 milioni in tre anni sul Fondo di solidarietà per l’emergenza cimice asiatica; sgravi contributivi nei primi due anni per i giovani che diventano imprenditori agricoli; 15 milioni per favorire gli investimenti delle donne in agricoltura istituendo un Fondo per mutui a tasso zero; 30 milioni di euro per l’agroalimentare Made in Italy con interventi per il rafforzamento delle filiere.
Accanto a queste azioni, e a quanto verrà dal lavoro parlamentare, la Manovra prevede un Collegato Agricoltura che ci consentirà di dare nuove prospettive e futuro al settore e dovrà coordinarsi con il Piano strategico nazionale. Su questo ritengo essenziale il contributo attivo e fattivo delle regioni per rispondere in modo puntuale alle diverse esigenze territoriali e mi auguro che da tutti voi giungano in tempi celeri indicazioni e proposte”.

Comunicato dell'Ufficio Stampa
 del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 20 novembre 2019.


Segue sullo stesso argomento un comunicato stampa di Coldiretti, pubblicato lo stesso giorno, intitolato:


MANOVRA: COLDIRETTI, SVOLTA BONUS VERDE PER FESTA ALBERI

“L’emendamento governativo per la proroga del bonus verde nella manovra risponde alle nostre ripetute sollecitazioni per favorire con le detrazioni fiscali la diffusione di parchi, giardini e terrazzi in città capaci di catturare le polveri e di ridurre il livello di inquinamento”. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in riferimento all’importante annuncio del ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova che cade proprio in occasione della “Giornata Nazionale degli Alberi” che si celebra il 21 novembre riconosciuta ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 10 del 14/01/2013. E’ importante rifinanziare – sottolinea la Coldiretti – un intervento innovativo che aiuta a far crescere il verde privato con un impatto positivo anche sull`ecosistema e sul contrasto dei cambiamenti climatici, oltre che sulle imprese florovivaistiche nazionali. Senza proroga – continua la Coldiretti – scadrebbe infatti a fine anno il bonus che prevede attualmente una detrazione ai fini Irpef nella misura del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private e condominiali di edifici esistenti, di unità immobiliari, pertinenze o recinzioni (giardini, terrazze), per la realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili. Non si può continuare a rincorrere le emergenze, ma bisogna intervenire in modo strutturale favorendo nelle città la diffusione del verde pubblico e privato considerato che – evidenzia la Coldiretti – una pianta adulta è capace di catturare dall’aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili e un ettaro di piante è in grado di catturare 20mila kg di anidride carbonica (CO2) all’anno. Il florovivaismo – conclude la Coldiretti – è un settore di punta del Made in Italy, con un valore della produzione attorno ai 2,5 miliardi di euro grazie a 27000 imprese con oltre 100.000 occupati, impegnate nella coltivazione di oltre 2.000 specie vegetali.


Comunicato stampa di Coldiretti - Relazioni esterne n. 980, del 20 Novembre 2019
Bloccato

Torna a “Paesaggio, progettazione dei giardini | News, articoli”