Pergolati girevoli accentuano la produzione di more coltivate e riducono il costo di produzione

Un ricercatore orticolturista del centro di ricerca agricola (ARS) del ministero dell'agricoltura statunitense (USDA), che lavora presso la stazione di ricerca frutticola degli Appalachi (catena montuosa), posto a Kearneysville nella Virginia occidentale ha sviluppato un pergolato ad ali incrociate rotanti (rotating cross-arm: RCA) con l'obbiettivo di incrementare la produzione, ridurne il suo impatto ambientale e infine il costo della manodopera.
L'incremento di reddito che questo nuovo sistema permette di ottenere nella coltivazione delle more, è stato calcolato nel MidWest, in 14.826 $/ha.

La West-Virginia è uno stato posto sulla costa orientale degli Stati Uniti in cui è praticata la frutticoltura e nella stessa città in cui è stata svolta questa ricerca ha sede una facoltà di agraria in cui la frutticoltura è una delle principali discipline insegnate. In particolare tra i piccoli frutti trovano molto spazio le more in seguito a un clima più favorevole dato che, come riferisce la fonte, negli stati del sud il clima è troppo caldo e c'è eccessiva intensità di radiazione solare, in molte altre zone il clima è troppo freddo.

Il rovo produce su branche fiorifere di due anni, usualmente fatte crescere sopra delle pergole, che divengono fiorifere dopo che al primo anno hanno completato il loro sviluppo di semplici branche vegetative, pertanto è essenziale la sopravvivenza delle branche al freddo invernale.

Nei climi freddi molte delle sottili branche di un anno muoiono però durante l'inverno e quindi complessivamente la produzione commerciale di more coltivate risulta negli Stati Uniti molto ridotta e confinata negli stati del Midwest e Northeast (Virginia); in tali regioni si verifica comunque una certa riduzione della produzione potenziale per azione degli agenti climatici, ma qualcosa può essere comunque fatto ed in questo caso è stato fatto con aumento di produzione e riduzione dei costi.

Il dott. Fumiomi Takeda del Centro di ricerca di Kearneysville ha messo a punto un particolare tipo di pergola che consiste di due lunghe ali di recinzione, incrociate (perpendicolari) e agganciate alla cima di brevi pali di sostegno. Alcune cerniere permettono di variare l'angolazione del piano superiore del pergolato ruotandolo e ponendolo in differenti posizioni e con esso la copertura vegetale superiore, che si sviluppa ramificandosi dalle branche principali: essa può quindi essere posizionata, orizzontalmente, diagonalmente, o verticalmente, agendo su delle cerniere posizionate nella porzione superiore del pergolato.

Il principale vantaggio di questo sistema è quindi di poter posizionare le ali in prossimità del suolo durante l'inverno e quindi poterle protegge dal freddo con materiali idonei. In modo analogo in zone troppo soleggiate le ali possono essere riposizionate in modo che non siano sottoposte ad intensa radiazione solare ed alte temperature. In Georgia, ad esempio, si riferisce che è stato stato possibile ridurre il danno da eccessiva radiazione solare dal 35% al 5%; l'intensa radiazione solare determina una tipologia di danno che poi incide anche sul costo di raccolta, che è quindi ora diminuito.

Infine il tipo di pergolato consente una raccolta soltanto su un lato della copertura vegetale e non anche sull'altro e al centro, rendendo pertanto tale operazione del 30% più veloce.

La complessiva struttura necessaria ad allevare il rovo in questa forma è ora venduta da una società dell'Indiana (USA).

Fonte/i: ARS – USDA del 26 agosto 2015 e numero di agosto della rivista AgResearch dell'ARS

Autore dell'articolo: , 30 settembre 2015

Indirizzo permanente di questo articolo: https://www.agrolinker.com/?id=1634

© Riproduzione Riservata          Collegamento all'elenco dei feeds RSS di Agrolinker         

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

Alcuni articoli tematicamente collegati:
  1. Recente ricerca rivela che i frutteti circondati da habitat naturali producono di più

  2. L'HuangLongBing può aumentare la cascola pre-raccolta degli agrumi

  3. Un nuovo trattamento permette di prolungare la durata della conservazione post-raccolta delle banane

  4. Pergolati girevoli accentuano la produzione di more coltivate e riducono il costo di produzione

  5. In Cile è stato messo a punto un sofisticato sistema robotizzato per la raccolta meccanizzata della frutta

Collegamento all'elenco dei feeds RSS di Agrolinker