Uno studio ha valutato e classificato i prodotti naturali efficaci contro le cimici dei letti

Di fronte all'acquisita resistenza delle cimici dei letti ai trattamenti chimici c'è una crescente necessità di adottare prodotti efficaci, che siano anche poco tossici, poiché parallelamente i consumatori hanno una crescente sensibilità nei confronti della sicurezza di questi composti, che vengono utilizzati nell'ambiente domestico e quindi devono essere sempre sicuri.

In questo senso i ricercatori della Purdue University (Indiana; USA) hanno effettuato una valutazione complessiva dei prodotti naturali disponibili analizzandoli sia rispetto all'efficacia, sia rispetto alla loro sicurezza. I prodotti migliori sono risultati quelli di origine vegetale, nello studio condotto dall'entomologo Ameya Gondhalekar e dallo studente di dottorato Sudip Gaire; tale studio è stato pubblicato sul giornale 'Scientific Reports'. Questa ricerca è stata sovvenzionata dal 'Center for Urban and Industrial Pest Management' e dal 'O.W. Rollins/Orkin Endowment'.

In effetti già una precedente ricerca della Rutgers University (New Jersey; USA), richiamata dagli autori di quest'ultimo studio, aveva evidenziato quali erano i prodotti più efficaci: si tratta di 15 oli essenziali provenienti da piante aromatiche, che risultano tossici per la cimice dei letti e che disturbano il suo sistema nervoso, in varia maniera.

Riferisce Gondhalekar, assistente al Dipartimento di Entomologia della Purdue University: 'Poiché le cimici dei letti sono rinvenute su letti e divani, la gente vuole sostanze chimiche che siano sicure per gli esseri umani. Non potete spruzzare la maggior parte degli insetticidi attualmente disponibili direttamente sul vostro mobilio infestato. Con questi oli essenziali potete avere flessibilità, poiché questi composti sono considerati opzioni di rischio ridotto, nel controllo delle cimici dei letti. C'è una domanda crescente di prodotti verdi, che la gente pensa abbiano un rischio minimo'.
Tutti i prodotti analizzati sono risultati efficaci, quando applicati direttamente sui parassiti (su cui agiscono per contatto) sebbene tale efficacia si verifichi a dosi differenti.

I prodotti sono stati testati su maschi adulti di Cimex lectularius. Quelli risultati più efficaci sono stati il prodotto 'Carvacrol' composto di origano e timo, il timolo (timo), l'acido citronellico (derivante dall'erba citronella) e l'eugenolo. I primi due, più il linalolo (estratto dal basilico) e la canfora risultano anche i più efficaci fumiganti; essi risultano, infatti, particolarmente efficaci se diffusi in forma di vapore nell'ambiente infestato. In tal caso i prodotti risultano solitamente più efficaci poiché vengono inalati dal parassita. Quattro dei composti complessivamente provati non sono invece riusciti ad uccidere il parassita in 24 ore.

In ogni caso, i prodotti naturali (agenti per contatto) sono risultati 70.000 volte meno efficaci di quelli chimici di sintesi (il confronto è con il bifentrin, un piretroide di sintesi risultato 72.000 volte più efficace) mentre quelli naturali fumigati sono risultati (solo) 400 volte meno efficaci (qui il confronto è con il dichlorvos, risultato 445 volte più efficace del timolo).
Ciò non significa che i composti naturali non riescano ad esplicare alcun effetto: essi richiedono molto più tempo per agire. Inoltre, come segnala Gondhalekar, ora che l'efficacia di queste sostanze è conosciuta, quelli più efficaci possono essere formulati in maniera tale (ove possibile) di aumentarne l'efficacia.

Riguardo il meccanismo d'azione dei prodotti naturali, Gondhalekar and Gaire hanno anche scoperto che timolo, carvacrolo ed eugenolo deprimono il sistema nervoso delle cimici dei letti, mentre il linalolo causa eccitazione nervosa. Ciò è stato dimostrato attraverso misurazione dell'attività elettrica spontanea nelle cimici dei letti.

Come ha riferito Gaire: 'Se avete intenzione di formulare un prodotto, probabilmente userete una concentrazione più alta di quei composti che mostrano di essere più efficaci. Se li combinate potrete ottenere una migliore efficacia, ma tale ricerca è tuttora in corso'.

Gondhalekar segnala, in conclusione, che le migliori pratiche utilizzabili per eliminare le cimici dei letti consistono nella combinazione di strategie multiple che includono, tecniche non chimiche, come ad esempio i trattamenti al calore, il ricorso a composti botanici e anche l'utilizzo di insetticidi di sintesi.

Fonte/i: Purdue Agriculture, 12 marzo 2019

Autore dell'articolo: , 31 marzo 2019

Indirizzo permanente di questo articolo: https://www.agrolinker.com/?id=1828

© Riproduzione Riservata          Collegamento all'elenco dei feeds RSS di Agrolinker         

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

Alcuni articoli tematicamente collegati:
  1. Uno studio ha valutato e classificato i prodotti naturali efficaci contro le cimici dei letti

  2. L'utilizzo di nuvole di spore fungine è molto efficace contro la Lymatria dispar

  3. L'etologia può aiutare a controllare alcune variabili avverse dell'ambiente agricolo

  4. Cocktail di microrganismi del suolo aumenta la resistenza delle piante alle avversità

  5. Lotta bio con trichoderma al nematode galligeno Meloidogyne incognita, su pomodoro

Collegamento all'elenco dei feeds RSS di Agrolinker