forme associate di conduzione

Argomenti di riferimento per le discussioni:

Diritto agrario, l'accesso a sovvenzioni e agevolazioni, lavoro in agricoltura, pari opportunità, imprenditoria femminile, economia agraria, statistica agricola, politiche comunitarie.

Non è consentito l'inserimento di annunci.
Bloccato
gidean

forme associate di conduzione

Messaggio da gidean »

Vorrei conoscere se in Italia esistono delle forme di conduzione associata di terreni e come funzionano.
potrebbe essere interessante crearne per fare delle dimensioni accettabili rispetto alla attuale scarsa capacità della nostra agricoltura a competere con i colosi multinazionali
equiseto

Re: forme associate di conduzione

Messaggio da equiseto »

l'idea è molto interessante, sicuramente una risorsa in più per affrontare la crisi del settore agricolo italiano. Mi sembra di ricordare, per averlo sentito ad un convegno, che nelle Marche esiste qualcosa del genere, dovrebbe essere una esperienza nata molti anni fa con risultati, dicevano, molto soddisfacenti per gli associati. Cercherò qualche informazione in più e la invierò, se riesco a rintracciare attraverso l'organizzazione del convegno.
Frank_Zappppa

Re: forme associate di conduzione

Messaggio da Frank_Zappppa »

Il diritto agrario italiano è pieno di leggi che favoriscono l'accorpamento delle proprietà per una gestione associata da parte degli agricoltori.
Adesso evito di addentrarmi nei numeri delle leggi, che in questo momento non ricordo, ma esistono, ad esempio una legge del 1978 (mai applicata, ma applicabile), che prevede l'assegnazione a cooperative di agricoltori, mi pare giovani agricoltori, di appezzamenti in stato di abbandono e ciò ad esempio è comune in Italia centrale in zone appenniniche, l'intenzione del legislatore si basa in primis sull'assunto, che trova fondamento nella costituzione, che la proprietà ha un valore sociale (ad esempio il terreno è un bene produttivo e quindi deve essere destinato comunque alla produzione). Anche nel caso della prelazione c'è la possibilità che si abbia prelazione nell'acquisto di un terreno, dopo i confinanti e l'affittuario dello stesso, da parte di cooperative di agricoltori.
Infine mi viene in mete un articolo pubblicato sull'ultimo numero di "Lombardia verde" mensile agricolo della Regione Lombardia (reperibile on line sul sito dell'Assessorato all'Agricoltura della Regione Lombardia), in cui si ricorda il fatto che, un ente del Ministero dell'Agricoltura, l'ISMEA, così come già in passato la Cassa per la Proprietà Contadina (assorbita dall'ISMEA) finanzia, in collaborazione con le Regioni, l'acquisto di terreni da parte degli agricoltori e in tale azione accorpa porzioni di terreno, fra loro adiacenti e frammentate, per poi rivenderle, nella nuova maggiore dimensione ad uno, o più agricoltori, con mutui a tasso agevolato. Inoltre i beneficiari di questo sostegno si avvantaggiano di varie esenzioni e del servizio di assistenza tecnica dell'ISMEA.
Chiaramente credo che l'ISMEA favorirà gli acquisti da parte di cooperative e aggregazioni di agricoltori essendo lo scopo quello di sviluppare la proprietà contadina e ... proprietà di maggiori dimensione per diminuire la frammentazione fondiaria, che và a scapito della produttività (basti pensare a tutte le tare che si hanno solo per le zone di rispetto a ridosso dei confini tra gli appezzamenti) e inoltre per accorpare l'offerta di prodotto, che rende più forte gggli agricoltori nella contrattazione dei prezzi sul mercato (specialmente se  dispongono di attrezzature per lo stoccaggio dei prodotti)... e questo è in fondo anche uno degli obbiettivi della politica comunitaria, che fino al 1985 favoriva in modo palese le grandi aziende che considerava le uniche in grado di competere sul mercato.
Eppoi ci sono tutte le leggi che riguardano la cooperazione, insomma ce ne è!!
ciao
Frank
Angelo
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: 0

Re: forme associate di conduzione

Messaggio da Angelo »

ho notizia che dalle parti di ANcona vi sia una cooperativa di conduzione di grosse dimensioni che funziona discretamente da oltre 25 anni. credo che sia la stessa che cita equiseto. in italia ci sono molte cooperative ma questa ha una forrmula diversa e credo che non prenda i terreni in affitto ma gli stessi sono conferiti dai soci. mi informerò meglio
gidean

Re: forme associate di conduzione

Messaggio da gidean »

ho notizia che dalle parti di ANcona vi sia una cooperativa di conduzione di grosse dimensioni che funziona discretamente da oltre 25 anni. credo che sia la stessa che cita equiseto. in italia ci sono molte cooperative ma questa ha una forrmula diversa e credo che non prenda i terreni in affitto ma gli stessi sono conferiti dai soci. mi informerò meglio
gidean

Re: forme associate di conduzione

Messaggio da gidean »

scusate ma ho fatto un copia incolla per di più. ho visto le vostre risposte e nel frattempo mi sono informato ed effettivamente nelle Marche, a Senigallia esiste tale forma. e' sicuramente quella che dice equiseto e angelo. ti ringrazio frank per la puntualità della risposta ma io volevo solo sapere se ci sono forme snelle di conduzione in grande stile senza passare per tutta la burocrazia che hai scritto e, sopratttutto senza grossi esborsi di capitale. ora proverò a chiedere alle oopp delle marche per sapere se esiste ancora, come si chiama, che fa etc etc......
Bloccato

Torna a “Forum impresa e lavoro in agricoltura | Discussioni”