problemi d'irrigazione

Questo è un forum di discussione ed è quindi possibile inserire quesiti riguardo i seguenti argomenti:

Tecnica colturale, coltivazioni e piante erbacee, orticole, frutticole, lavorazioni suolo, fertilizzazioni, difesa colture, allevamento del bestiame, macchine e meccanizzazione agricola, innovazioni per l'agricoltura.
Rispondi
Damiano(Guest)

problemi d'irrigazione

Messaggio da Damiano(Guest) »

Un ettaro = 3 campi = 9000 metri

Zio Giovanni

Ha circa  6000 metri coltivati a kiwi

Questa proprietà confina con una tangenziale.

Sulla tangenziale stanno facendo dei lavori d’allargamento dove è coinvolta indirettamente anche la coltivazione dello zio.

Praticamente gli è stata chiusa la canaletta d’irrigazione, e adesso con il caldo che sta facendo il zio è costretto perché non muoiano le piante a irrigare in altra maniera.

Ad ogni modo il raccolto oramai è perso.

Ho chiesto allo zio di chiedere a quelli che stanno facendo le opere di dargli dell’acqua avendo loro una moto pompa prelevando acqua dall’adige

Lo zio è preso male, mi ha detto che è proibito prendere l’acqua dall’adige rischia una grossa multa, e inoltre a monte della canaletta originale che è stata chiusa c’era una motopompa rotta di propietà dell’enel che non vuole riparare.

Gradirei avere delle dritte per dargli consigli su questa situazione
Bill1(Guest)

Re: problemi d'irrigazione

Messaggio da Bill1(Guest) »

In genere quando vengono eseguiti dei lavori che comportano occupazione di terreno si provvede alla stima del valore del terreno da espropriare, o del costo di occupazione, se questo verrà occupato, e dell'eventuale valore dei frutti pendenti (la coltura in atto).
Tuo zio non ha avuto alcuna comunicazione? Ed i suoi vicini? In ogni caso dovrebbe poter ottenere informazioni andando a consultare l'albo del suo comune.
A partire dal valore di esproprio puoi eventualemente valutare se presentare una perizia di parte,  per avere un rimborso maggiore, anche tenuto conto che se muoiono le piante il danno è ben più elevato.
Prova a sentire un tecnico attivo sul tuo territorio, queste sono comunque questioni che non possono essere gestite senza il supporto di un tecnico preparato. Sicuramente un tecnico avrà avuto a che fare con altre situazioni di questo tipo. Per le questioni estimative i tecnici più preparati sono agronomi, periti agrari e geometri, poi chiaramente devi trovare una persona competente in questo ambito ed informata sulla situazione che dicevi.
ciao
bill1
Damiano(Guest)

Re: problemi d'irrigazione

Messaggio da Damiano(Guest) »

Zio Giovanni

Ha circa  9000 metri di cui 6000 coltivati a kiwi

Questa proprietà confina con una tangenziale dove stanno facendo dei lavori d’allargamento e gli è stata espropriata una fetta per allargare la tangenziale, e occupato un pezzo di campo dove è stato messo giù il cantiere
(Pescantina Strada provinciale 1 proprietà adiacente all’adige)

la coltivazione dello zio è ancora sua non è stata ne occupata ne espropriata però la canaletta d’irrigazione gli è stata chiusa, adesso con il caldo che sta facendo è costretto perché non muoiano le piante a irrigare in altra maniera.

Ad ogni modo il raccolto oramai è perso.

Lo zio ha chiesto a quelli che stanno facendo le opere di dargli dell’acqua avendo loro una moto pompa prelevando acqua dall’adige con la risposta che non si può perché rischia una grossa multa.

Adesso gli è arrivata una lettera che non centra con con questi lavori di allargamento e dice che la motopompa a monte della canaletta data in concessione dall’enel da vent’anni a questa parte si è rotta e pretende molti soldi per aggiustarla e sarà costretto ad abbandonare la coltivazione.

Gradirei avere delle dritte per dargli consigli su questa situazione
Rispondi

Torna a “Forum Agricoltura Italiana | Discussioni”