Prevenzione malattie albicocco

Questo è un forum di discussione ed è quindi possibile inserire quesiti riguardo i seguenti argomenti:

Tecnica colturale, coltivazioni e piante erbacee, orticole, frutticole, lavorazioni suolo, fertilizzazioni, difesa colture, allevamento del bestiame, macchine e meccanizzazione agricola, innovazioni per l'agricoltura.
Bloccato
conrad

Prevenzione malattie albicocco

Messaggio da conrad »

Gentili interlocutori, vorrei sottoporre un quesito assai spinoso.
Sono da svariati anni appassionato di orticoltura e giardinaggio, cui mi dedico stagionalmente con notevole soddisfazione. Un problema che non riesco a risolvere però è il seguente: non riesco mai a fare sopravvivere giovani piante di albicocco (acquistate in vivai in vaso) per più di 2-3 anni dall'impianto. Infatti, nonostante esegua regolarmente trattamenti preventivi con derivati rameici (es. solfato tribasico) o con altri fungicidi (es. Ziram) nonchè insetticidi a largo spettro (con frequenza approssimativa di 1 trattamento/mese durante la bella stagione), le piante finiscono per seccare mostrando fessure nella corteccia del tronco dalle quali fuoriesce una "resina".
Spesso tale fenomenologia si riscontra in primavera, allorchè non avviene l'attesa ripresa vegetativa.
Vorrei chiedere, in primo luogo: l'albicocco presenta qualche difficoltà colturale peculiare a differenza di altre drupacee? Ha esigenze difficili da soddisfare?
Spero con adeguati suggerimenti e consigli di riuscire in questa coltura cui terrei molto.....grazie.
Avatar utente
bill1
Newbie
Newbie
Messaggi: 24
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: 0

Re: Prevenzione malattie albicocco

Messaggio da bill1 »

Il sintomo che riferisci è tipico di alcune malattie dell'albicocco: il cancro delle drupacee (forse il più probabile, data la gravità) e il corineo, o dall'attacco di insetti come gli scolitidi, o i rodilegno (che lasciano buchi sul tronco da cui poi esce la gomma).
L'emissione di gomme è una reazione della pianta, ma può anche essere dovuta alla presenza di ferite provocate dal freddo, specialmente sui fusti, più esili, di piante giovani, ma quando le piante non si riprendono in primavera, se non avevano gravi sintomi l'anno prima le può più probabilmente aver uccise un freddo particolarmente intenso durante l'inverno.

In ogni caso le malattie ed i parassiti trovano un terreno più fertile in piante debilitate (se lo sono) per fattori ambientali: danni da freddo, carenza di acqua, di elementi nutritivi, suolo inadatto, problemi di reimpianto, disaffinità di innesto (quest'ultima improbabile perchè hai comprato le piante in vivaio).
Per quanto riguarda i problemi di reimpianto, se la pianta precedente è morta per una malattia ti conviene non reimpiantare nello stesso punto.
Per quanto riguarda le esigenze nutrizionali, vi sono alcuni terreni di origine non alluvionale (alluvionali sono in genere nelle valli fluviali) che sono particolarmente poveri di elementi nutritivi.

Infine vi è un ultimo motivo spesso rilevante di morte per le piante in vaso: la cattiva scelta delle piante da acquistare, infatti le piante in vivaio devono essere frequentemente rinvasate, se non lo sono i loro apparati radicali si accrescono troppo e cominciano a girare su se stessi, fino anche a strozzare il tronco alla base e comunque le radici non si diffondono bene nel terreno circostante limitandosi a crescere nella buca effettuata all'impianto.
Si può impedire un pò questa cosa o mettendo giù piante a radice nuda (ad attività vegetativa ferma), o comunque curando molto il terreno posto all'interno della buca. Inoltre altra cosa non bisogna legarle ai paletti con lacci stretti sul tronco.

Insomma le possibili cause del tuo problema possono essere moltissime, credo che dovresti comunque far vedere le piante morte ad un tecnico che ti potrà dire con certezza se si tratta di cancro del legno, o comunque escludere cause parassitarie.

Per le esigenze dell'albicocco, è comunque una pianta più sensibile al freddo (= Prunus armeniaca, poichè è originario dell'Armenia).
ciao
Avatar utente
bill1
Newbie
Newbie
Messaggi: 24
Iscritto il: 01 gen 1970 02:00
Località: 0

Re: Prevenzione malattie albicocco

Messaggio da bill1 »

Scusa devo aggiungere che c'è in giro una grave malattia batterica che colpisce anche l'albicocco e cioè: il colpo di fuoco da Erwinia, per questo dovresti acquistare  in vivaio, per essere certo, piante esenti da questi parassiti (certificate).

Ed infine ho questo link che dice che, che in Emilia Romagna si sono verificati molti casi di deperimento grave dell'albicocco, che sono oggetto di studio e che si manifestano, anche loro, con gommosi; vedi anche qui:
"Deperimento dell'ALBICOCCO, attenzione ai FITOPLASMI ": http://www.ermesagricoltura.it/wcm/erme ... agosto.htm
ciao
Ultima modifica di bill1 il 06 gen 2008 18:58, modificato 1 volta in totale.
Bloccato

Torna a “Forum Agricoltura Italiana | Discussioni”